L'Ansia da Prestazione Sessuale

Che cos'è l'ansia da prestazione

L'ansia da prestazione sessuale ė una realtà sommersa ma molto diffusa rappresentando la principale causa di problematiche sessuali maschili e con un ruolo significativo anche nei problemi femminili.

L'ansia da prestazione consiste nel timore del manifestarsi di una difficoltà sessuale, in genere già vissuta in passato, dal quale consegue un'attivazione ansiosa e una eccessiva vigilanza razionale che, interferendo con il coinvolgimento sessuale e con la normale risposta fisiologica, diviene essa stessa origine del problema temuto. Si attiva progressivamente un circolo vizioso psicologico e comportamentale dal quale risulta spesso difficile uscire se non con l'aiuto di un sessuologo. Infatti i tentativi autonomi di superare l'ansia da prestazione finiscono spesso per alimentare un'eccessiva presenza razionale e valutativa, un monitoraggio continuo di quello che accade, come se si osservasse se stessi dall'esterno, perdendo contatto con il proprio corpo oltre che con l'altra persona e con la naturale dinamica erotica.

Come nasce l'ansia da prestazione sessuale

L'ansia da prestazione è certo favorita dalla cultura imperante che propone la necessità di "essere all'altezza" di aspettative sociali e parametri prestazionali che ben poco hanno a che fare con l'autentica natura istintiva ed emozionale dell'espressione sessuale.
Sul piano individuale l'eccessiva ricerca di approvazione da parte degli altri, caratteristiche della propria autostima, l'attitudine ad un prevalente controllo razionale e la tendenza all'attivazione ansiosa possono rappresentare dei fattori predisponenti. Tuttavia chiunque può incorrere nell'ansia da prestazione se esperienze e vissuti, anche episodici, convergono incidentalmente verso tale condizionamento emotivo.
Molto spesso nella propria storia il primo rapporto ha subito l'interferenza dello stato di tensione e insicurezza legato all'inesperienza e da allora l'ansia da prestazione è rimasta nella propria vita costantemente o manifestandosi a fasi alterne.
In molte altre situazioni l'ansia da prestazione subentra in un successivo momento in seguito ad un'esperienza andata male per motivi casuali o situazionali, a volte associata a vicende sentimentali difficili oppure nella fase in cui si cerca un figlio e sull'intimità di coppia si sentono gravare ulteriori aspettative e significati.
Non è raro che una reazione negativa e le insicurezze della partner possano contribuire ad enfatizzare e alimentare una difficoltà altrimenti del tutto temporanea, altrettanto spesso però la serenità e la comprensione da parte dell'altra persona giovano ma non fanno la differenza nello svilupparsi dell'ansia da prestazione.

Quando e come si manifesta l'ansia da prestazione

L'ansia da prestazione può manifestarsi nella vita di coppia fin dall'inizio o in una fase successiva, anche dopo anni di vita insieme. Molti uomini vivono invece un condizionamento circoscritto alla prima fase di incontro con una nuova partner e sentendosi dunque limitati dall'ansia da prestazione nel poter conoscere una nuova persona o nella possibilità di vivere serenamente un rapporto occasionale.
L'ansia prestazionale può interferire con ogni tipo di attività erotica (fino a incidere sull'autoerotismo) oppure focalizzarsi sul rapporto penetrativo e in alcuni casi su momenti specifici come quello in cui si indossa il preservativo o quando la partner è vicina all'orgasmo.
È frequente una componente di ansia anticipatoria che si associa alle occasioni in cui ė probabile o prevedibile un'occasione di intimità, creando nelle ore o nei giorni precedenti un clima di tensione interiore e preoccupazione che contribuisce a condizionare negativamente il pensiero della sessualità oltre a creare un campo emotivo favorevole al successivo manifestarsi della difficoltà temuta.
Una ulteriore complicazione correlata all'ansia da prestazione riguarda quindi la frequente alterazione della libido e del desiderio che ne risulta progressivamente ridotto fino ad essere sostituito da comportamenti di evitamento di situazioni che possano implicare un contatto erotico nella quotidianità della coppia così come nella vita sociale dei single.

Problemi sessuali associati all'ansia da prestazione

Nell'uomo l'ansia da prestazione può causare disfunzione erettile (impotenza psicogena), eiaculazione precoce, inibizione dell'orgasmo o calo del desiderio sessuale.
Nella donna concorre nell'origine dell'anorgasmia, dell'anedonia, del  vaginismo, della dispareunia, del calo della libido e del disturbo dell'eccitazione.

Come superare l'ansia da prestazione sessuale

L'ansia da prestazione sessuale può essere ritenuta una forma specifica di ansia o fobia sociale associata al timore di un fallimento sessuale in cui sulla presenza dell'altro si proiettano i propri timori di inadeguatezza e il proprio atteggiamento auto-giudicante. Superare l'ansia da prestazione in modo autentico significa modificare gli atteggiamenti cognitivi e relazionali verso la sessualità che generano tale predisposizione ansiosa. Allo stesso tempo le emozioni disfunzionali che hanno sostituito il naturale vissuto spontaneo possono essere superate sviluppando una maggiore competenza nella gestione dell'ansia e nell'orientare la propria risposta psicofisica nella direzione del rilassamento e del coinvolgimento corporeo. Un consulto sessuologico è consigliato dalla prima manifestazione del problema e in ogni caso se un iniziale tentativo autonomo di superare l'ansia da prestazione risulta inefficace è bene ricorrere al supporto di un sessuologo per affrontare la situazione in modo corretto e in genere con tempi di risoluzione molto più rapidi di quanto si possa sperare, anche quando il problema persiste da tempo.
L'assunzione di farmaci in assenza di una oggettiva patologia fisica risulta in genere inadatto ad un reale superamento del problema e può rivelarsi un'ulteriore complicazione nel caso in cui si sviluppi una dipendenza psicologica dal supporto chimico.

Articoli di Sessuologia che trattano l'ansia da prestazione

Ansia da Prestazione e Modelli Sessuali

Problemi di Erezione: Origine Organica o Psicologica?

Disfunzione Erettile di Origine Psicologica. L'Importanza del Sessuologo

Eiaculazione Precoce. Definizione e trattamento.

Come può aiutarti un Sessuologo?